Avete finalmente trovato il negozio in affitto a Milano ideale per la vostra attività? Ottimo, ora però occorre arredarlo. Arredare un negozio di abbigliamento richiede cura, tempo e qualche accorgimento. Per invogliare il cliente a comprare un articolo (e soprattutto a tornare) un negozio deve trasmettere sentimenti positivi e lasciare un bel ricordo di sé. Per questo motivo, al momento di arredare il proprio negozio di abbigliamento è utile seguire questi 5 consigli.

1. Individuare il target di riferimento e i valori da comunicare

Al momento di arredare o rinnovare il proprio negozio è importante chiedersi che messaggio si vuole comunicare ai propri clienti e tradurlo in complementi di arredo. È fondamentale inoltre avere ben in mente il target di riferimento della propria attività in modo da veicolare questo messaggio in maniera efficace. Un esempio pratico? Se si ha un negozio di abbigliamento per bambini si dovranno trasmettere spensieratezza e giocosità che, tradotte in complementi di arredo, significherà mobili colorati e molto particolari, come ad esempio delle cassettiere con le maniglie a forma di zampine di animale.

com arredare il tuo negozio

2. Scegliere la giusta palette di colori e lo stile d’arredamento

Tutto l’arredamento del negozio deve essere coerente e armonioso. È importante per questo motivo definire fin da subito la palette di colori che si vorranno utilizzare e lo stile di arredamento. Scegliere la palette è abbastanza semplice mentre per quanto riguarda lo stile di arredo occorre documentarsi. Ci sono infatti tantissimi stili di arredamento validi che variano dallo stile minimal, al boho chicall’arredamento rustico. Ovviamente, sia la scelta della palette di colori che quella dell’arredamento devono essere dettate dall’atmosfera che si vuole creare per i propri clienti.

arredamento negozio

3. L’importanza dell’illuminazione

L’illuminazione gioca un ruolo fondamentale in tutti gli spazi, specialmente nei negozi di abbigliamento. Da una corretta illuminazione dipende infatti l’esperienza dell’acquirente e di conseguenza l’aumento o meno delle vendite. L’illuminazione deve essere studiata ad hocper ogni area del negozio: la luce dei camerini dovrà essere diversa da quella dell’entrata o da quella presente vicino ai manichini. Un’illuminazione ben studiata è utile anche a nascondere eventuali difetti del punto vendita.

arredamento negozio di abbigliamento

4. Ottimizzare gli spazi

Ottimizzare gli spazi deve essere la regola base quando si arreda un negozio, sia esso piccolo o grande. Per riuscire al meglio in questa impresa è utile adottare alcuni accorgimenti:

  • appendere delle mensole sulle pareti del negozio sulle quali posizionare gli accessori
  • usare dei separatori per massimizzare il contenimento della merce non esposta
  • prediligere l’utilizzo di grucce e manichini poco ingombranti
  • dedicare ai camerini lo spazio minimo e indispensabile

 

com arredare un negozio

5. Allestire la vetrina

La vetrina è il biglietto da visita del proprio negozio di abbigliamento. Essa deve rispecchiare il tema e lo stile d’arredamento del punto vendita nonché la personalità di chi lo possiede. L’unico ingrediente per creare una vetrina di successo è l’originalità, in quanto solo proponendo qualcosa di insolito e nuovo si riesce a catturare l’attenzione dei passanti. Ovviamente lo stile della vetrina dovrà armonizzarsi con quello dell’arredamento dell’intero negozio ed essere coerente con esso.

vetrina negozio abbigliamento

 

Fai sentire il benvenuto chi arriva! Per ulteriori informazioni scrivici all’indirizzo info@immobilimilanesi.com o vienici a trovare in via Guido d’Arezzo 7!